Assassinio di stato!

Aldrovandi

 

“Arresto cardio-respiratorio e trauma cranico-facciale” è la frase che si legge sulla constatazione della morte di Federico Aldrovandi.

Una frase che nessuno vorrebbe vedere associata al suo nome, una frase che nella sua freddezza scientifica amplifica l’orrore che si prova pensando alla morte di un giovane che torna a casa. Qualunque genitore debba pronunciarla su suo figlio non sarà mai piu’ lo stesso, non dopo aver visto quella foto che si spiega da sola, come ha detto sua madre. La dichiarazione dei poliziotti di aver ucciso un invasato violento lascia intendere quanto loro si sentano distanti da quella def
inizione benchè sia il suo stesso sangue che ha bagnato le loro mani. Queste azioni rivelano l’ipocrisia delle forze dell’ordine serve del potere e schiave della violenza.

Non pensate di aver già fatto abbastanza?

Lascia un commento