FESTA DEL RACCOLTO 2018

Festa del Raccolto GE 2018

Anche quest’anno il csoa Terra di Nessuno è lieto di annunciare l’appuntamento con la Festa del Raccolto. Tuttavia, a differenza degli altri anni, ci saranno dei cambiamenti, primo tra tutti, la non distribuzione capillare del nostro raccolto. Purtroppo questo non è stato e tuttora non è un anno facile per le realtà come la nostra: gli attacchi a tutti gli spazi occupati, alle loro pratiche e a quello che rappresentano, sono ormai all’ordine del giorno.
Ma non sempre tutto il male vien per nuocere: la messa in discussione di ciò che facciamo ha portato l’intero collettivo a ragionare sull’effettiva solidità delle basi su cui poggia il nostro modo di contribuire al movimento antiproibizionista. Quello di cui ci siamo resi conto è che, in tempi come questi, gestire la Festa del Raccolto come gli anni passati non sarebbe stato sostenibile. Nonostante ciò, la cannabis rimane protagonista di questo evento e dei nostri percorsi. La lotta alla repressione non si è fermata, così come la produzione per i pazienti e la nostra voglia di crescere e garantire la presenza del csoa Terra di Nessuno nel movimento antiproibizionista nazionale e di “Infojoint” e “Midriasi Lab” nei nostri territori.
Durante l’ultimo anno l’impegno del collettivo si è concentrato sul consolidamento dei propri principi in riferimento alle lotte e alle pratiche, e sullo sviluppo di un numero sempre maggiore di attività e proposte. Questo è significato, sfortunatamente, dover sacrificare momenti per noi importanti: sacrifici fatti nella speranza di continuare a migliorarci e a crescere.
Diverse idee, progetti, collettivi e attività sono nate e hanno trovato spazio per realizzarsi.
Il collettivo antiproibizionista “Infojoint” si è focalizzato sulla riduzione del danno e ha dato vita a “Midriasi Lab”, impegnato nell’ambiente rave e non solo, con materiali di informazione, analisi sostanze e pratiche di primo soccorso. Il collettivo è in rete con diverse realtà nazionali con l’obiettivo di rendere più consapevoli e critici i consumatori di sostanze.
“Back 2 The Culture”, uno dei principali collettivi hip-hop genovesi, ha trovato al Terra di Nessuno spazio per prove ed eventi, facendo partecipare numerosi ragazzi a jam pomeridiane e serali, dandogli l’opportunità di esprimersi direttamente da un palco.
“Nowhere Labs” nasce da una spinta verso l’autoproduzione per sottrarsi al sistema capitalistico che ci inghiotte: dall’allestimento di uno studio di registrazione fino al laboratorio di serigrafia, è riuscito in breve a divenire autonomo e già presente nella maggior parte degli eventi genovesi.
Vi auguriamo dunque di godervi la nostra e vostra Festa del Raccolto, nella speranza che non sia l’ultima, ma anzi che grazie alla partecipazione di tutti possa prosperare e contribuire ai valori della città di sotto.

Csoa Terra di Nessuno